NetBook: Compaq Mini 700

mini700_2

Poco meno di 1 anno fa, in uno dei diversi Mediaworld di Milano, restavo affascinato dal primo Netbook apparso sul mercato: il famoso eeePC di Asus.
L’unica cosa che all’epoca mi frenò dall’acquisto era la sua indisponibilità. Gli “acquisti compulsivi” richiedono infatti la merce immediatamente disponibile, onde evitare ripensamenti tongue-out.

Da allora, i Netbook hanno fatto parecchia strada, evolvendosi sul piano hardware che sul piano costruttivo (ammettiamolo, il primo eeePC era bruttino).

Da quel giorno, ho sempre visto questi dispositivi come validi compagni di viaggio. Troppo grossi per essere considerati palmari e troppo Image converted using ifftoanypiccoli per essere considerati portatili, ma una giusta via di mezzo per fare “qualcosa in più” rispetto ad un palmare e “qualcosa in meno” rispetto ad un portatile (ok…lo so….è contorto come ragionamento!).

L’altro giorno, durante uno dei classici giretti al Mediaworld, ho rivisto il Compaq Mini 700. Da quando lo vidi la prima volta on line, è stato il Netbook che esteticamente più mi è piaciuto. Ed alla fine… è diventato mio Smile.

 

Le caratteritiche principali sono le seguenti (fonte NotebookItalia):

  • Processore: Intel Atom N270, 1.6 GHz, 512KB cache L2, FSB 533 MHz
  • Chipset: Intel Mobile 945GSE Express + southbridge ICH7M
  • Memoria: Samsung, M4 70T2864QZ3-CF7, 1024 MB DDR2, max 2GB
  • Schermo: 10.2 pollici WSVGA (1024 x 600) High Definition HP Widescreen LED backlight
  • Scheda Video: Intel Graphics Media Accelerator (GMA) 950
  • Hard Disk: Samsung, modello HS06THB, PATA da 60 GB, 4200 rpm
  • Porte: 2 x USB, 1 x uscita Cuffie combinata con entrata Microfono, 1 x RJ-45Espansioni: Card Reader 2in1 (SD/MMC),  1 x dosking station
  • Networking: WiFi 802.11b/g Broadcom, Bluetooth, Ethernet LAN 10/100Mbps
  • Batteria: 3 celle ai polimeri di Litio (Li-Pol) da 2400 mAh, 26000mWh
  • Dimensioni: 261.7 x 166.7 x 25.2 mm
  • Peso: 1.1 Kg
  • Altro: Webcam con microfono integrato
  • Sebbene allo stesso prezzo ( €. 399,00 ) si trovino altri modelli, l’unica sostanziale differenza era l’Hard Disk più capiente. Ma in termini di qualità costruttiva, tastiera e bellezza, questo è imbattibile (ovviamente IMHO).

    Veniamo al software. Chi mi conosce, sa che la prima cosa che faccio quando prendo un nuovo pc è quella di aprire il lettore CD con una graffetta, inserire il disco del sistema operativo, boot-are da CD, spianare ed installare tutto da zero.
    Mancando il lettore CD, stavolta non ho potuto seguire questi passi, ma ho dovuto effettuare il boot normale su Windows XP. Dopo un rapido giretto per vederele la risposta del giocattolino, ho scelto di pulire tutto ed installare un nuovo SO. L’indecisione è stata tra Vista e Windows 7. L’esperienza fatta da Mauro inzialmente mi faceva protendere verso vista. Ma poi mi son detto: ma perchè non andare direttamente su Windows 7??? Laughing

    1_Desktop

    L’installazione di Windows 7 è andata liscia. Un po’ più lenta rispetto a quella fatta sul notebook ma comunque è andata a buon fine e, la cosa che mi ha piacevolmente colpito, sono state da subito le prestazioni.

    3_System 4_Rating 6_StartOffice

    I tempi di avvio sono decisamente ridotti ed il sistema risponde davvero bene. Così bene che ho subito deciso di andare oltre ed installare:

    • Office 2007
    • Visual Studio 2008 + Team Explorer
    • Suite Live
    • Skype
    • FeedBurner
    • Paint.NET
    • SQL Management Studio

    Lo schermo da 10’’, sebbene di dimensioni ridotte, permette di lavorare tranquillamente.

    Ad esempio, questo è outlook:

    2_Outlook - Copy

    Ma la cosa davvero carina è vederci girare Visual Studio 2008:

    5_VisualStudio

    Certo, non è il sistema più ergonomico del mondo, ma quando si è in viag
    gio, poter fare le stesse cose che si fanno in ufficio portandosi dietro solo 1kg di hardware, è davvero una comodità indescrivibile.

    Ma la cosa che assolutamente non può (e non deve) mancare su un giocattolino come questo è senza ombra di dubbio Live Mesh!
    Ormai senza non ci vivo. E’ installato su 2 smartphone, 5 pc. Fosse per me lo installerei anche sul microonde. Ma per un netbook è una manna: so che tutto è sincronizzato, che posso lavorare con entrambe i sistemi (noteboo/netbook) così, la mattina, asseconda del lavoro che devo svolgere, scelgo lo strumento migliore.

    Le mie impressioni?

    Sicuramente positivissime. L’ho testato ancora poco in mobilità quindi, devo ancora capire bene quanto posso spremerlo. Ma sicuramente, per l’imminente viaggio a Redmond, lascerò il portatile a casa e mi porterò solo il Mini 700 Smile.

    Technorati Tags: ,,,