Windows Phone 8: Ci siamo!

Oggi, a San Francisco, è stata finalmente annunciata al pubblico la nuova versione di Windows Phone: Windows Phone 8!

Joe Belfiore, che ha presentato le novità di Windows Phone 8, ha subito esordito spiegando che non sarebbero state mostrate tutte le novità lato utente ma che principalmente si sarebbe parlato delle novità per gli sviluppatori. Non voglio dilungarmi molto sul ripetere quanto già detto e scritto da Joe Belfiore (qui potete rivedere il video dell’evento e qui c’è il post ufficiale).

Mi piacerebbe fare una sintesi delle novità annunciate con alcune riflessioni “da dev”.

Innanzitutto quella che è la novità più importante di tutte: Windows 8 e Windows Phone 8 condividono il Core. Questa rappresenta una importante novità per gli sviluppatori e produttori. La condivisione del core, di fatto, aumenta notevolmente la possibilità di realizzare applicazioni “cross device”. Le applicazioni che andremo a sviluppare per Windows 8, con poche modifiche, funzioneranno anche su Winodws Phone 8 e viceversa.

Per tutte le app già presenti sul marketplace, è stata mantenuta compatibilità quindi, come è visibile nelle demo, funzioneranno senza problemi anche se non potranno ovviamente sfruttare una serie di nuove funzionalità.

Il core condiviso introduce la possibilità di sviluppare applicazioni native C e C++e di sfruttare a pieno il supporto Direct X (a tutto vantaggio dei giochi).

Il core unificato porta con se una serie di altri vantaggi come, ad esempio, il supporto multi-core, la possibilità di utilizzare MicroSD come storage esterno etc.

Molto interessante il supporto NFC. Esso apre agli sviluppatori una serie di interessanti funzionalità che possono essere aggiunte alle proprie applicazioni. Nella demo, vengono mostrati alcuni scenari come il “tap + Send” che permetterà di trasferire i dati verso altri device (per i dettagli, vi rimando al video della presentazione) o l’uso combinato di una applicazione per Windows Phone 8 che comunica con una realizzata per Windows 8 usando il supporto NFC. Molto molto interessante!

In WP8 è stato inoltre introdotto l’HUB Wallet, che permetterà di effettuare pagamenti in modo sicuro sfruttando appunto il supporto NFC e la sicurezza integrata nella sim fornita dall’operatore.

Parliamo adesso della nuova start screen.

Belfiore ha aperto questo argomento sottolinenado come, la nuova interfaccia Metro è stata una vera rivoluzione che ha caratterizzato pesantemente sia Windows Phone che Windows 8. La nuova home, pur mantendendo il concetto di tile, è stata modificata permettendo la gestione di 3 tipi di tile: small, medium e large. la tile definita media è sostanzialmente la tile attuale. La small è 1/4 della medium e la large è il doppio.

Questo permette all’utente di personalizzare maggiormente la home del dispositivo:

 

6786.StartScreen_Maria35_00AF4A40 7633.StartScreen_James30opt2_5AA9741C 7651.StartScreen_Allison218_534DB46F 7701.StartScreen_Robin50_7DA9BFBF
0552.StartScreen_Kari22_0D990484 4477.StartScreen_Dave22_630D4973 5277.StartScreen_Elizabeth29_374C59AA 0456.StartScreen_Sandra37_008EFEA6

Da parte nostra, le novità introdotte con la nuova home si traducono nella necessità di implementare i 3 tipi di icone e di contenuti da mostrare. Come accade in Windows 8 infatti, le informazioni che andremo a mostrare nella tile cambiano in funzione della dimensione della stessa.

Come ci si aspettava dopo il suo acquisto, Windows Phone 8 avrà intrgrazione totale con Skype. Una chiamata via Skype sarà gestita come una qualsiasi chiamata (stessa user experience), salvo poi essere rimandati all’app di Skype nel momento in cui viene premuto il tasto di risposta. Ma Skype non è l’unico caso: il VOIP è integrato nel sistema operativo e questo ci darà di sfruttarlo a pieno nelle nostre applicazioni.

Altra interessante novità è il riconoscimento vocale. A differenza di quanto accade ora, l’interazione vocale sarà maggiormente integrata con il device e con le nostre applicazioni. Potremmo infatti inviare comandi direttamente all’app e sfruttare il text to speech per “rispondere” ai nostri utenti. Molto interessante la demo mostrata con Audible per leggere un libro o cercare al suo interno.

Una parentesi va fatta su un tema molto molto caldo: l’aggiornamento dei device.
Non è difficile immaginare che Windows Phone 8, dovendo condividere il core con Windows 8, non potrà girare full sui device attuali. Microsoft ha comunque garantito che su tutti i device su cui oggi gira Mango, verrà rilasciato un aggiornamento chiamato Windows Phone 7.8 che porterà una serie di aggiornamenti che avvicinano a Windows Phone 8. La nuova Home screen sarà invece rilasciata come aggiornamento in un momento successivo all’uscita di Windows Phone 8.

Queste le testuali parole di Joe Belfiore:

The new Start screen is so useful and emblematic of what Windows Phone is about that we want everybody to enjoy it. So we’ll be delivering it to existing phones as a software update sometime after Window Phone 8 is released.Let me repeat: If you currently own a Windows Phone 7.5 handset, Microsoft is planning to release an update with the new Windows Phone 8 Start screen. We’re calling it “Windows Phone 7.8.”

Some of you have been wondering, “Will we also get Windows Phone 8 as an update?” The answer, unfortunately, is no.

Windows Phone 8 is a generation shift in technology, which means that it will not run on existing hardware. BUT we care deeply about our existing customers and want to keep their phones fresh, so we’re providing the new Start screen in this new update

Come vedete, di materiale ce n’è davvero parecchio.
Come svilupparori, ci si aprono una serie di scenari molto interessanti e, personalmente, non vedo l’ora che vengano rilasciati i tool di sviluppo (tarda estate) per poterci mettere un po’ le mani.

Conto di tornare sulle novità annunciate oggi nei prossimi giorni, magari analizzandole un po’ più nel dettaglio.