Windows Workflow Performance

Mi è stato chiesto tante volte: “ma le performance di Windows Workflow Foundation….sono buone?” ed altrettante volte ho risposto: “teoricamente si. Praticamente…è ancora un po’ presto”. Microsoft ha quindi deciso di dare una risposta “pesata” a questa domanda (era ora…iniziavo ad incuriosirmi anche io dato che stò per fare una implementazione reale con Workflow per un sito ad elevato traffico). La risposta la trovate in questo articolo.

E’ un po’ lunghetto ma vale davvero la pena leggerlo se state iniziando a lavorare con Workflow Foundation.

Nella parte iniziale dell’articolo si fanno delle considerazioni tanto logiche quanto, a mio modo di vedere, abbastanza scontate. Le ritengo comunque interessanti per chi è all’asciutto su questa tecnologia.
Più avanti sono invece descritti una serie di scenari di test e ne sono mostrati i risultati in modo abbastanza chiaro e dettagliato.

Va detto (e l’autore non lo nasconde) che si tratta pur sempre di test “di laboratorio” ma che comunque danno quantomento una “sensazione misurata” delle performance di questa interessante tencologia.

Nelle conclusioni, l’autore dice testualmente:

“The performance of a WF application depends on many different factors, including persistence pattern, activity complexity, tracking usage, and so on. There are important modeling approaches that should be considered to improve performance. The case studies, scenarios, and component-level tests described in this whitepaper showed you the main performance characteristics of WF and provided guidance and techniques that can be used to improve the performance of a particular workflow application.”

Insomma….fatevi una idea leggendo il documento ma alla fine…misurate realmente! All’inizio dell’articolo sono elencati i performance counter utilizzati nelle misure quindi…c’è anche una base da su cui eventualmente fare dei paragoni.

Buona lettura!

Fonte.