[#WP7DEV] Alcune news relative al Marketplace

windowsphone_logoNella giornata di oggi, sono state annunciate un paio di novità interessanti relative al Marketplace per Windows Phone 7. Il post originale lo trovate qui. Ma facciamoci qualche riflessione su Smile

 

  1. Aumento del limite della app gratuite a 100: come noto, ogni sviluppatore registrato al marketplace, aveva la possibilità di pubblicare un massimo di 5 applicazioni gratuite ed infinite a pagamento. C’era la possibilità di “estendere” il numero di applicazioni gratuite pagando un piccolo extra. I feedback a riguardo sono stati numerosi e si è deciso di incrementare (e di parecchio) il limite, portato adesso a 100 app gratuite (quindi Matteo…datti una regolata Smile with tongue out )
  2. E’ stata modificata la policy 5.6 passando da mandatoria a consigliata: l’introduzione di questa policy obbligava, di fatto, gli sviluppatori ad includere nelle applicazioni le informazioni di contatto. Anche in questo caso, i feedback degli utenti hanno convinto il team del markeplace a modificare la regola rendendola facoltativa. Da parte mia, il consiglio che posso darvi è quello di includere sempre le vostre informazioni in una pagina dedicata dell’applicazione. In questo modo, fate sapere all’utente chi siete, come può contattarvi e come dove eventualmente trovare le vostre altre applicazioni.
  3. Distribuzione di applicazioni con licenza open source: attualmente, l’Application Provider Agreement, permette la distribuzione di applicazioni sotto BSD, MIT, Apache Software License 2.0 e Microsoft Public License. E’ in planning l’aggiornamento dell’APA per permettere la distribuzione di applicazioni anche sotto licenza Eclipse Public License, Mozilla Public License ed altre.

Sono anche molto interessanti i dati relativi alle applicazioni trial. Il marketplace infatti permette, come immagino sappiate, la distribuzione di applicazioni in prova gratuita (trial appunto). Modalità che poi tocca a noi gestire (in modo molto semplice) nelle nostre applicazioni.

La considerazione alla base dell’implementazione della modalità trial è semplice: l’utente (io per primo) è più propenso all’acquisto di applicazioni che è possibile provare, e questo a prescindere dal costo. Anche se spesso si parla di pochi centesimi, la possibilità di vedere l’applicazione incoraggia l’acquisto. Ed i dati lo dimostrano:

  1. Le applicazioni che supportano la modalità trial vengono scaricate 70 volte in più delle applicazioni non in trial. Considerando che, come dicevo prima, gestire questa modalità nelle nostre applicazioni è decisamente semplice, non farlo vi fa perdere molti potenziali clienti.
  2. Le applicazioni con trial rendono 10 volte di più di quelle non trial (che non è poco)
  3. Le applicazioni con trial vengono acquistate molto velocemente: più della metà nell’arco di 1 giorno e molte nel giro di 2 ore.

 

Altro annuncio di rilievo è relativo al Global Publisher Program. Di fatto si tratta di pubblicare applicazioni attraverso un unico publisher che agisce come una sorta di intermediario. Il primo Global Publisher è Yalla Apps.

08-03-2011 20-01-07

Per il momento è tutto. 
Vi ricordo che se volete saperne di più sullo sviluppo per Windows Phone 7, non perdete l’occasione di partecipare al .NET Campus (sia a Roma che a Milano) Winking smile

Technorati Tags: ,