[#WP7DEV] Push Notification e Live Tile in Mango: Nuove tile

windowsphone_logo_thumb[1]

Nel precedente post, abbiamo visto quali sono stati i feedback maggiori ricevuti da Microsoft riguardo all’argomento Push Notification.

In questo post, vediamo qual’è stata la risposta alle prime richieste: Maggiore controllo della tile e Notifiche più interattive e ricche.

Per migliorare il controllo sulle Tile, è stato (finalmente) introdotto il concetto di Local Tile API. Grazie ad esse, l’immediato vantaggio è quello di poter aggiornare le nostre tile localmente, senza quindi avere l’esigenza di passare dal meccanismo delle Push Notification (che richiede una architettura server).

Fermo restando la possibilità di inviare la notifica tramite il classico meccanismo di Push Notification (sempre di una tile si tratta), su Mango avremo la possibilità di modificare l’immagine di sfondo, testo e contatore anche localmente tanto attraverso la nostra applicazione, quanto attraverso un servizio locale in background (e questa funzionalità, di scenari, ne copre davvero tantissimi). Pensiamo, ad esempio, ad applicazioni come “post it” etc Smile

Un altra interessante novità sono le MultiTile. Grazie ad esse, avremo la possibilità di “pinnare” nella home più tile per la stessa applicazione. Ogni tile poi, potrà essere aggiornata singolarmente e potrà puntare ad una sezione specifica della nostra applicazione. Pensiamo ad esempio ad un classico sito di news con notizie nazionali, locali e, ad esempio, sportive. Grazie alle tile multiple, potremmo avere nella home del nostro device una tile per ogni sezione. Ogni tile potrà essere aggiornata indipendentemente dalle altre e, cosa molto importante, ogni tile potrà puntare direttamente alla sezione specifica all’interno della nostra applicazione.

Una cosa molto molto interessante è che, grazie alle Local Tile API, abbiamo la possibilità di creare, aggiornare ed eliminare le tile direttamente dalla nostra applicazione. Ad oggi infatti, l’unico modo per creare una tile è chiedere all’utente di farlo manualmente. Con Mango, potremo gestire noi la cosa.

Altra sfiziosa novità è il retro della tile. Esatto Open-mouthed smile

Finalmente, anche noi sviluppatori, avremo a disposizione le tile con doppia faccia e potremo controllare se e cosa mostrare quando la tile viene girata. Dico finalmente in quanto, se ci fate caso, ci sono già delle tile che, ruotando, mostrano altro contenuto. Se “pinnate” nella home un contatto ad esempio, noterete che, ogni tanto, la tile ruota mostrando ad esempio lo stato su Facebook. Grazie alle nuove API, possiamo modificare testo, titolo ed immagine di sfondo anche sul retro delle nostre tile (e questo sia localmente che via Push Notification).

Tutte le modifiche fatte per far funzionare le nuove tile, non hanno richiesto modifiche alle attuale API. Di fatto quindi, il tutto funzionerà allo stesso modo in cui facciamo funzionare le Push Notification oggi (e quindi non dovremmo preoccuparci di fare modifiche alle nostre applicazione ed ai nostri meccanismi di push quando uscirà mango).

L’unica cosa di cui dovremmo preoccuparci, in caso di tile multiple, è l’invio dell’identificatore univoco della tile al server quando apriamo il channel).

Ma, come sappiamo, le notifiche non sono solo tile.

Ci sono novità anche per le notifiche toast. In particolare, la novità si chiama Deep Toast. Oggi, quando si clicca su una notifica di questo tipo, viene aperta l’applicazione legata alla notifica. L’applicazione partirà dalla pagina principale. Grazie alle Deep Toast, avremo la possibilità di essere inviati direttamente ad una pagina specifica, il tutto usando un parametro da aggiungere alla notifica (querystring) e sfruttando la navigazione standard di Silverlight (OnNavigatedTo).

Nel prossimo post, vedremo quali sono le novità legate all’affidabilità del sistema.